Tendenze nel Retail 2024: intelligenza artificiale, mobile e sostenibilità al centro delle sfide strategiche

Torna agli articoli

Retail

06 February 2024

Scopri le tendenze nel retail 2024, che includono l'impatto trasformativo dell'Intelligenza Artificiale (IA), il mobile come fondamento dell'esperienza del cliente, la crescita dell'economia circolare con il mercato dell'usato e il noleggio, oltre all'importanza dell'coinvolgimento dei dipendenti e della cibersicurezza in un panorama retail in continua evoluzione.

4 min

Ogni anno, Cegid anticipa queste nuove tendenze, identificate da numerosi studi, e adatta la sua roadmap a queste sfide. Oggi più che mai i Retailer hanno bisogno di strumenti e sistemi informativi moderni, aperti e scalabili. Per saperne di più sulle tendenze nel retail 2024, scaricate il nostro ebook.

 

Scaricate il ebook

 

Decodificare le tendenze nel Retail 2024: 

  • L’intelligenza artificiale (IA) sta trasformando il settore retail, offrendo previsioni più accurate, personalizzazione avanzata e gestione ottimizzata della catena di approvvigionamento. Secondo un rapporto di McKinsey, i rivenditori che hanno adottato l’IA per l’analisi predittiva e l’automazione hanno registrato in media un aumento del 10% delle entrate.
  • Il mobile rafforza il suo ruolo di personal shopper e piattaforma di gestione per i venditori. Le innovazioni nei metodi di pagamento, come il Tap to Pay, il Pay by link, il pagamento istantaneo, le soluzioni BNPL, le criptovalute e i codici QR, continuano a progredire.
  • I consumatori, preoccupati per l’ambiente e il loro potere d’acquisto, preferiscono l’acquisto di seconda mano e il noleggio di abbigliamento. La domanda sta crescendo rapidamente. Uno studio recente di ThredUp (2024) indica che il mercato dell’usato dovrebbe raddoppiare nei prossimi 5 anni.
  • L’esperienza del collaboratore o (EXTech) è una delle priorità più alte secondo l’ultimo Hype Cycle di Gartner per attirare e trattenere i talenti.
  • Mentre gli attacchi informatici aumentano, sicurezza e compliance non sono più opzioni. Nel 2023, il 72% delle aziende ha aumentato gli investimenti in sicurezza informatica nel 2024, mentre il “distributed cloud” diventa uno standard, con un’adozione stimata superiore al 90% entro il 2025, secondo un rapporto di Gartner (2024).
  • Il futuro appartiene alle “Composable Enterprises” con l’uso di software aperti e microservizi di API. Il 42% delle aziende prevede di investire nel 2023 in queste architetture secondo Gartner.
  • Infine, se il futuro del Web 3.0, del metaverso e delle criptovalute resta ancora incerto, le sperimentazioni continueranno annunciando i primi segnali della terza evoluzione di un Internet decentralizzato.

Il cellulare diventa il “personal shopper” del consumatore

Con una crescita del 25% ogni anno, il tempo trascorso sul cellulare continua a crescere. Il 55,5% del tempo trascorso sul web in tutto il mondo è trascorso su un dispositivo mobile, rispetto al 52% nello stesso periodo, secondo un rapporto di We Are Social e Hootsuite pubblicato nel luglio 2022. Strumento di marketing e leva di vendita per le aziende, è diventato anche il “personal shopper” del consumatore, sia per gli acquisti online che per quelli in negozio.

I servizi mobile continueranno a crescere con nuove applicazioni. Secondo Gartner, il 59% delle aziende prevede di investire nella modernizzazione delle applicazioni nel 2023.

Il negozio del futuro sarà quello che offrirà la migliore esperienza al cliente e si baserà su un maggiore coinvolgimento dei dipendenti. E questo coinvolgimento avverrà attraverso la telefonia mobile.

Second-hand, CSR, noleggio: i nuovi modelli di business

Secondo Market Data Forecast, il mercato del noleggio di abbigliamento dovrebbe valere 2 miliardi di dollari in tutto il mondo entro il 2026, il doppio rispetto a oggi. Il mercato dell’usato rappresenta dal 3 al 5% del valore del settore (abbigliamento, scarpe e accessori), secondo uno studio di Boston Consulting Group e Vestiaire Collective.

Cambiare i modelli di business verso una maggiore sostenibilità, promuovendo al contempo le prestazioni commerciali, sta diventando un imperativo per il Retail.

Prospettive del Retail 2024 : Esperienza dei clienti e dei dipendenti su un piano di parità

La gestione della forza lavoro e l’esperienza dei dipendenti in negozio (EXTech) sono diventate priorità assolute secondo l’ultimo Hype Cycle for Retail Technologies 2022 di Gartner.

La crisi Covid e il digitale hanno cambiato radicalmente il rapporto dei dipendenti con l’azienda e la questione della fidelizzazione dei talenti è ora una preoccupazione per tutti i leader. Negli Stati Uniti, alla fine del2021, quasi 50 milioni di dipendenti hanno lasciato il proprio lavoro. Il fenomeno è stato soprannominato “The Big Quit” e altri Paesi non sono immuni.

Attirare talenti e trattenere personale di qualità. Gartner raccomanda una gestione più “centrata sull’uomo” e meno “transazionale”.

Non si tratta più di scegliere tra l’esperienza del cliente e quella del collaboratore: un collaboratore meglio formato, con strumenti moderni che gli consentono di accedere alle informazioni chiave per rispondere al cliente (scorte, carrello misto, ordine, ritiro, click & collect, ecc.) e agli standard del punto vendita, per verificare che i suoi compiti siano svolti correttamente, sarà un collaboratore che lavorerà meglio e che si sentirà più impegnato.

Il negozio del futuro sarà quello che offrirà la migliore esperienza al cliente e si affiderà a un maggiore impegno da parte dei suoi dipendenti. 

Le principali 5 sfide che i retailer affronteranno nel 2024

Scarica subito la tua copia per scoprire strategie vincenti per potenziare il tuo team in negozio, rafforzare l’immagine del tuo brand e costruire fiducia duratura con i tuoi clienti.

INVIA

Vorrei una demo/una proposta/una richiesta d’informazione

Contattaci