Maturità digitale nel retail: scopri il tuo livello con il nostro strumento di valutazione

Torna agli articoli

Retail

09 February 2024

Nel mondo di oggi, la maturità digitale è un fattore chiave per avere successo nel settore del retail. Ti stai chiedendo come calcolare il tuo livello di maturità digitale nel retail? Scopri il nostro strumento di valutazione della maturità digitale e i suoi vantaggi.

3 min

Cegid ti propone uno strumento digitale per valutare la tua maturità digitale nel retail. Esso si basa su cinque pilastri fondamentali: customer experience, employee experience, eccellenza operativa, gestione della performance, sicurezza e compliance.

Digital Maturity Assessment Tool: uno strumento essenziale per valutare la tua maturità digitale nel retail

Effettuare un audit di questi punti chiave ti permetterà di identificare le aree dove puoi, e dovresti, migliorare. Questo ti aiuterà a cogliere nuove opportunità di business nel mondo del retail digitale, massimizzando le tue capacità.

Come calcolare il tuo livello di maturità digitale? Dedica 5 minuti per completare questo test sulla maturità digitale nel retail: riceverai un report personalizzato con i risultati e i nostri consigli su come migliorare la tua esperienza nel commercio al dettaglio.

 

INIZIA IL TEST

 

Customer experience: un indicatore chiave della maturità digitale nel retail

In quanto indicatore chiave della maturità digitale, la customer experience deve essere fluida e omogenea in tutti i canali di vendita. “La maggior parte dei clienti hanno le idee molto chiare e hanno già fatto ricerche a monte su ciò che vogliono acquistare”, afferma André Louit, CFO di Longchamp, che continua: “Rendere il processo di acquisto il più semplice e frictionless possibile, quindi, è un aspetto a cui i brand del lusso devono prestare particolare attenzione”.

In collaborazione con Cegid Retail, Longchamp ha implementato questo percorso di acquisto “frictionless” (senza attriti) in tutti i suoi negozi nel mondo, per una customer experience che integra la personalizzazione in base alle preferenze e ai comportamenti d’acquisto. Un esempio concreto? La borsa Le Pliage di Longchamp, che può essere adattata ai gusti dei clienti.

Questa customer experience implica la capacità di offrire i servizi omnicanale richiesti dai clienti. Come affermato da Julien Schneider, CEO di Balibaris che ha scelto la soluzione Cegid Retail Live Store, “dobbiamo riuscire a dire sempre SÌ al cliente con semplicità e senza interruzioni, nonostante la limitata capacità di stoccaggio dei negozi”.

L’employee experience al centro della maturità digitale

Un’esperienza fluida per il personale di vendita in negozio, e integrata con strumenti digitali ad alte prestazioni e facili da usare, è un indicatore chiave della maturità digitale.

Quando il personale di vendita è sovraccarico di lavoro e deve destreggiarsi tra più attività, a volte con troppi strumenti a disposizione, l’interazione con i clienti viene limitata. È la conclusione a cui è giunto il gruppo PVH (Calvin Klein e TOMMY HILFIGER), che ha deciso di riunire 21 applicazioni e portali in tre applicazioni, tra cui Cegid Retail Store Excellence.

Questo ha consentito ai negozi di liberare quattro ore alla settimana, pari a un risparmio di 300.000 sterline in costi di manodopera, e “ha trasformato l’esperienza in negozio per il personale”, come affermato da Robert Newstead, direttore operativo dell’omnicanale di PVH Europe.

Lo stesso vale per Mistigriff, che ha scelto di dotare il proprio personale di vendita di questa soluzione, “facilitando il lavoro quotidiano dei nostri team e permettendoci di conservare la nostra identità”, spiega Alban Cacace, responsabile della strategia e dello sviluppo del brand. La soluzione è apprezzata dai collaboratori anche per la sua “facilità d’uso”, aiutandoli a raggiungere gli obiettivi.

Eccellenza operativa: un obiettivo chiave

Analizzare nella propria azienda i processi operativi, la capacità di gestire le scorte in tempo reale, gli ordini e le consegne, nonché i mezzi di automazione alla cassa, singolarmente o in modo aggregato per prendere decisioni informate, porta all’eccellenza operativa.

Dopo aver notato che solo il 90% dei propri negozi era inventariato e che gli inventari ciclici non venivano quasi mai effettuati, il gruppo Rossignol ha optato per la soluzione Cegid Retail Inventory Tracking per ottimizzare le scorte grazie a una visibilità più precisa e affidabile. “Grazie a questa soluzione, ora inventariamo il 100% dei nostri negozi”, afferma Simon Van Der Poorten, responsabile dei progetti Retail ed E-Commerce del dipartimento IS (Information System) di Rossignol.

In questo modo si risparmia tempo e si migliora il servizio per i clienti. “Non è più necessario chiudere i negozi per fare gli inventari! I collaboratori possono monitorare i livelli delle scorte facilmente e in tempo reale. Questo facilita l’omnicanalità e la gestione dei prodotti tra i negozi, se necessario, per fornire ai clienti il miglior servizio possibile, indipendentemente dal canale”.

Una soluzione scelta da Mistigriff per accelerare la gestione dei suoi quattro arrivi di merce settimanali.

Mistigriff si è anche dotata di Cegid Retail Live Store per ridurre le code ed eliminare la necessità di casse aggiuntive. Poter contare su soluzioni moderne e scalabili permette inoltre di focalizzarsi sulla trasformazione digitale dei negozi, facilitando ad esempio il lavoro dei team di vendita.

È per tutti questi motivi che il Gruppo Benetton ha scelto Cegid Retail per la sua rete globale. Come ha dichiarato Marco Moschini, Information Technology Director del Gruppo, infatti: “Sarà possibile sfruttare tutte le potenzialità di Cegid direttamente da smartphone, come il controllo dello stock in tempo reale o la vendita in mobilità”.

Performance e dati: le basi della propria strategia nel retail

La capacità di ottenere dati analitici interattivi dalle vendite, dal traffico, dalla soddisfazione dei clienti e da altri dati rilevanti è fondamentale per prendere decisioni strategiche e implementare processi per raggiungere gli obiettivi.

Con i dati al centro del proprio sistema, il marchio Miniso, presente in Asia dal 2013, è riuscito a sviluppare rapidamente una rete di franchising in Francia. “Abbiamo scelto Cegid Retail come soluzione in SaaS perché il software è molto più flessibile rispetto all’acquisto di una licenza e offre molti, molti vantaggi in termini di aggiornamenti”, spiega Nicolas Rey, CEO e co-fondatore di Miniso France. “Cegid Retail Intelligence è molto facile da implementare. Le operazioni di estrazione dati e di utilizzo di file Excel, che prima richiedevano 30 minuti, ora ne richiedono uno o due al massimo”.

In loco, consente inoltre a manager e collaboratori di monitorare la propria attività tramite dashboard predefinite e di tenere traccia in tempo reale del fatturato, dello scontrino medio, del numero di scontrini e dei livelli delle scorte in negozio: insomma, “strumenti oggi indispensabili” secondo il CEO.

Sicurezza e compliance nel retail: un imperativo per la tua maturità digitale

La sicurezza dei dati dei clienti, così come la protezione del proprio sistema informativo dalle minacce informatiche e la compliance alle normative, dipendono da protocolli di sicurezza che devono essere costantemente rivalutati e testati. In quest’ottica, il cloud e le soluzioni SaaS offrono “tranquillità sotto molti aspetti”, sottolinea Bastien Pinot, Group Chief Information Officer di Orchestra Prémaman.

Il gruppo, che sta attraversando una profonda trasformazione, ha scelto una soluzione SaaS di Cegid per motivi di performance, grazie a un’infrastruttura in grado di gestire elevati volumi di dati 24 ore su 24, in qualsiasi parte del mondo, e anche perché questa soluzione soddisfa i requisiti di sicurezza garantendo un livello ottimale di protezione dei dati.

È in risposta alle sfide della compliance e alla rapida evoluzione della legislazione e delle norme specifiche legate ai particolarismi locali che L’Oréal, presente in 35 paesi e in più di 3.500 punti vendita, ha dal canto suo rafforzato la propria collaborazione con Cegid Retail: “Per noi, collaborare con Cegid sulla compliance è garanzia di concretezza, di armonizzazione delle pratiche e di conformità”, afferma Nicolas Koller, Global IT Retail Manager di L’Oréal.

Attraverso gli esempi di brand rinomati come Longchamp, Balibaris e Benetton, abbiamo visto come una maturità digitale ben gestita possa trasformare non solo la customer experience, ma anche l’attività quotidiana dei collaboratori, la gestione operativa e il processo decisionale strategico. Questi brand sono stati in grado di sfruttare soluzioni moderne, come Cegid Retail, per ottimizzare i loro processi, aumentare l’efficienza e garantire la compliance alle specificità normative di diversi paesi nel mondo.

Non aspettare oltre per valutare la tua maturità digitale. In soli 5 minuti, puoi completare il test di maturità digitale nel retail e ricevere un report personalizzato con consigli pratici per migliorare la tua performance nel mondo del retail digitale. Fai clic qui sotto per iniziare subito il test, e sfruttare tutto il potenziale della tua attività in un mondo sempre più digitalizzato.

Testa la maturità digitale del tuo sistema informativo retail in 5 minuti

e ricevi un report personalizzato

INIZIA IL TEST