Le 5 tendenze fondamentali della tecnologia retail emerse al Big Show NRF

5 Feb 2020

C’è un motivo per cui ogni anno a gennaio oltre 40.000 persone si muovono da tutto il mondo per raggiungere il Jacob Javits Center di New York: dare uno sguardo al futuro dello shopping al Big Show della National Retail Federation. L’iniziativa è estesa e articolata e include sessioni, interventi, attività espositive, tour dei punti vendita e altri eventi, tutti organizzati in simultanea. Perciò, per chi c’era e per chi invece non ha potuto partecipare in prima persona, questo è un primo articolo su alcuni spunti interessanti che abbiamo raccolto in merito alle maggiori tendenze del retail, destinate a plasmare il futuro del settore a breve e a lungo termine.

Molti dei temi che hanno dominato negli ultimi anni nel campo della tecnologia per i retail store continuano a essere oggetto di attenzione, spesso a causa delle aspettative in costante evoluzione dei consumatori. La cosa più interessante però sono i progressi tecnologici in corso e la loro implementazione su ampia scala.

Di seguito cinque concetti chiave su tecnologia retail e consumi che abbiamo raccolto durante il Big Show NRF 2020.

1 – AI, Computer Vision e Machine Learning arriveranno a toccare quasi ogni aspetto del retail

Ecco perché queste tecnologie sono tra le maggiori priorità di molti retailer in tutte le operazioni, dal perfezionamento della supply chain alle raccomandazioni sull’assortimento, fino alla gestione più efficiente dei punti vendita per fornire servizi personalizzati e reattivi ai clienti. Durante lo show si è discusso molto dell’abbinamento di AI e riconoscimento facciale per pagamenti e programmi fedeltà. Walmart ha raccontato al pubblico del suo Intelligent Retail Lab, che il CEO della società Mike Hanrahan ha definito “laboratorio di intelligenza artificiale”, mentre Starbucks ha parlato del ruolo dell’AI per creare connessioni umane.

2- La sostenibilità è il nuovo “green”

I clienti sono sempre più interessati a scoprire da dove vengono i prodotti e vogliono accertarsi che siano realizzati con grande attenzione per i fattori ambientali e sociali. Durante le sessioni domenicali, ad esempio, gli speaker hanno parlato di commercio equo e solidale, approvvigionamento etico ed eliminazione del packaging monouso. Ma l’interesse per la sostenibilità non si limita ai soli prodotti: pur prediligendo le soluzioni più comode, i consumatori si preoccupano di ridurre le emissioni di anidride carbonica correlate al trasporto degli articoli che acquistano. I rivenditori Allbirds non solo affermano di offrire le scarpe più comode sul mercato, ma le realizzano con materiali naturali come lana merino, fibra di eucalipto e canna da zucchero, includendo anche materiali riciclati (nel prossimo articolo parleremo più approfonditamente dei retailer e dei punti vendita più innovativi). Un esempio di tecnologia usata “a fin di bene” sono i nuovi sistemi Distributed Order Management, che calcolano il miglior punto di evasione degli ordini per inviare ai clienti i prodotti acquistati il più rapidamente possibile riducendo al tempo stesso l’impatto ambientale. Durante il Big Show NRF, Cegid Retail ha promosso la sua nuova soluzione Distributed Order Management, che controlla le emissioni prodotte dai retailer nella loro totalità, includendo anche i punti vendita, per ottimizzare contestualmente rapidità e sostenibilità della gestione omnicanale.

3- La robotica migliorerà le attività di routine

I retailer sono entusiasti della capacità dei robot di eseguire attività ripetibili di routine, contribuendo a snellire le operazioni e migliorando la visibilità. Il maggiore campo di applicazione rimane la supply chain, con sistemi robotici sempre più integrati con la gestione di magazzino che eseguono mansioni come each-picking, merce verso uomo, smistamento e manipolazione mobile. Tuttavia al Big Show NRF è stato anche possibile vedere in che modo l’AI basata su visione artificiale applicata ai robot possa permettere l’esecuzione di attività in-store essenziali, tra cui pulizie e trasferimento della merce dal magazzino; un’innovazione questa che potrebbe però incontrare qualche resistenza da parte dei clienti, forse non ancora pronti a condividere lo spazio di vendita con dei robot.

4- I punti vendita assumono ruoli inediti

Ora che i consumatori sono in grado di farsi spedire praticamente qualsiasi cosa direttamente a casa con un paio di clic, l’innovazione tecnologica sta aiutando i punti vendita ad assumere nuovi ruoli. Tra questi figurano i dark store, finalizzati alla sola evasione degli ordini digitali, i punti vendita usati come hub logistici, gli showroom, i pop-up store e i concept store per sperimentare nuove idee e mantenere il contatto con i clienti, il tutto con modalità altamente instagrammabili. Molti di questi ruoli sono stati presentati sia nello spazio espositivo, sia durante i tour dei punti vendita che hanno portato i partecipanti a visitare alcuni dei più innovativi concept store newyorchesi, tra cui Nordstrom NYC e Atelier Beauté Studio Chanel. Durante una sessione molto apprezzata gli opinion leader di Cegid hanno parlato delle notevoli trasformazioni del ruolo degli store e dei nuovi concept store emergenti.

5- La digitalizzazione trasformerà l’esperienza in-store sia per i consumatori, sia per lo staff di vendita

Strettamente legate al nuovo ruolo dei punti vendita sono le tecnologie in-store che consentono ai retailer di concretizzare queste esperienze su ampia scala, dalle soluzioni endless-aisle e ship from store fino agli specchi magici e ai chioschi automatizzati per i resi. Un’importante tendenza che i partecipanti alla NRF hanno trovato particolarmente interessante è il potenziamento delle possibilità dello staff di vendita. I retailer stanno lavorando per elevare il ruolo dei collaboratori trasformandoli in brand ambassador, consulenti specializzati sui prodotti, esperti di logistica e molto altro, dotandoli di dispositivi mobili di clienteling e gestione inventario che li connettono ad applicazioni potenti e dati sempre aggiornati. Cegid ha permesso ai retailer di sperimentare la possibilità di non perdere nemmeno una vendita grazie alla soluzione Mobile POS di Cegid Retail, la tecnologia in-store che permette allo staff di vendita di diventare più efficiente, motivato e informato.

Il significato del Big Show NRF per i retailer

Il Big Show NRF è un grande calderone in cui retailer, vendor, sviluppatori e altri opinion leader riversano le loro idee più innovative per dare forma al futuro del settore. Se è vero che non tutti i concept tecnologici dedicati al retail prendono poi effettivamente piede, è vero anche che è fondamentale essere consapevoli delle tendenze e delle tematiche che emergono da ogni evento, in particolare dato il ritmo frenetico del cambiamento che è ormai la norma nel retail.

Presto nuovi aggiornamenti sugli store più innovativi che abbiamo visitato per voi durante l’evento NRF!

Sfrutta il potenziale di una soluzione omnicanale cloud-based