Questo sito web utilizza cookies per il miglioramento dell'esperienza online. Continuando a navigare accetti che i cookies siano utilizzati per ragioni di analisi e pubblicità. Leggi di più OK
LE NOSTRE SOLUZIONI Cegid è leader nella trasformazione digitale delle azienda, con soluzioni mirate per il Retail & Fashion
Contattaci
Retail
Fashion

Scegli il paese

Le vacanze si avvicinano: quali sono le previsioni retail e le strategie di successo?

Software Retail Vacanze

Anche se Halloween non è propriamente una festa italiana senza dubbio detta l’inizio del periodo invernale e permette di pensare già alle feste, cosa che nel retail non è mai troppo presto ! NRF, nel suo recente 2017 Retail Holiday Planning Playbook afferma che più della metà dei consumatori stia “cercando e pianificando i regali già a partire da Ottobre prima di procedere effettivamente all’acquisto”

 

Il 2017 potrebbe essere davvero un grande anno per i retailer, grazie ad un aumento della fiducia dei consumatori. E questo vale anche a livello internazionale: secondo un recente survey di Deloitte le vendite nel periodo Novembre-Gennaio cresceranno di un quasi il 5%, rispetto al 3.6% dello scorso anno. Le vendite via e-commerce cresceranno del 18%, rispetto al 14,3% dello scorso anno.

 

Ma nonostante questi dati promettenti molti retailer potrebbero sentire che manca qualcosa e sempre di più l’abilità di adattamento deve essere cruciale, in un periodo dove anche a livello internazionale la crisi retail si è fatta sentire. Alcuni esempi: la bancarotta di Toys “R” Us è stato solo l’ultimo risultato di un anno davvero complicato dal punto di vista retail per gli USA e in UK in termini di shopping natalizio il 2016 è stato l’anno più “calmo” dal 1998 (fonte: Ipsos Retail Performance).

 

Interessante in questi termini il quoting di Rod Sides, head of Deloitte’s Retail and Distribution:

I retailer devono cambiare la maniera di pensare a cosa porta traffico, engagement e vendite nel periodo natalizio e riallinearsi verso la customer experience, creando esperienze rilevanti, emozionali e che ispirino, che vadano ben oltre il prodotto, il prezzo e il riassortimento.

 

Ma cosa viene raccomandato in modo pratico ai retailer? Il 2017 Retail Holiday Planning Playbook afferma che delle buone opzioni sono quelle di offrire wish list digitali e politiche smart sui resi, oltre a porre particolare attenzione sui cosiddetti “omnishoppers” visto che il 75% di loro comprano qualcosa in negozio per poi acquistarne altri online !

 

E ovviamente puntare su alcune strategie chiave per rendere questo periodo ancora più brillante:

 

– Creare una shopping experience che sia davvero “unified” : Per farlo è essenziale possedere una visione univoca e in real time dei propri clienti in modo che i punti vendita, i siti web e lo staff condividano una visione centralizzata relativa alla disponibilità dei prodotti e delle particolari promozioni di questo periodo;

 

– Puntare sulla Personalizzazione: i clienti vogliono che lo shopping sia senza complicazioni! Oltre metà degli intervistati da NRF afferma di utilizzare i consigli dei propri retailer nel momento in cui devono preparare la wish list. Grazie al clienteling e al CRM ogni retailer può davvero consigliare al meglio i propri clienti! Le offerte possono essere studiate sui gusti e lo storico d’acquisto della singola persona, oltre che all’analisi dei canali social del brand;

 

– Il cliente al centro di tutto: ancora di più rispetto agli anni passati i clienti cercheranno online e utilizzeranno diverse leve: dagli smartphone, PC, app, social media e negozi! E chiedono solo una cosa: che l’esperienza d’acquisto sia la stessa, indipendentemente dal canale utilizzato per la ricerca e l’acquisto. Diventa chiave quindi avere una soluzione retail che supporti a pieno l’omnichannel.

 

Questi punti sono tra le tue priorità? Contattaci per saperne di più!

23 ottobre 2017
Contattaci